Bando Agrisolare 2024

La Misura è stata istituita per favorire la transizione energetica nel settore agricolo attraverso contributi a fondo perduto destinati all’installazione di pannelli fotovoltaici e interventi correlati di miglioramento energetico. Rivolta agli imprenditori agricoli, alle cooperative e alle imprese agroindustriali, questa iniziativa supporta anche la rimozione dell’amianto dai tetti e l’introduzione di sistemi di accumulo energetico, promuovendo la sostenibilità ambientale e l’efficienza delle risorse.

BENEFICIARI

Possono beneficiare della Misura gli imprenditori agricoli in forma individuale o societaria, le imprese agroindustriali e le cooperative agricole che svolgono attività agricola o sono parte di consorzi.

INTERVENTI AMMISSIBILI

Gli interventi ammessi comprendono l’installazione di impianti fotovoltaici su fabbricati strumentali all’attività agricola, la rimozione e lo smaltimento dell’amianto dai tetti, la realizzazione di isolamenti termici e l’adozione di sistemi di aerazione connessi alla sostituzione del tetto.

SPESE AMMISSIBILI

Le spese coperte dalla Misura includono l’acquisto e la posa in opera di pannelli fotovoltaici, l’installazione di sistemi di accumulo di energia, i costi per la rimozione dell’amianto e l’isolamento termico dei tetti, nonché l’implementazione di sistemi di aerazione efficienti. È possibile ottenere un contributo aggiuntivo per l’acquisto di batterie di accumulo, fino a un limite massimo di spesa.

INTENSITA' DEGLI AIUTI

L’intensità degli aiuti varia in base al tipo di impresa e alla localizzazione geografica. Le imprese agricole di produzione primaria possono beneficiare di un contributo a fondo perduto fino all’80% delle spese, con possibilità di vendita dell’energia prodotta sul mercato. Per le imprese di trasformazione agricola, il contributo può arrivare fino al 65%. È prevista inoltre una maggiorazione per le piccole imprese e per le aree svantaggiate.

CARATTERISTICHE DEL FINANZIAMENTO AGEVOLATO

Oltre al contributo a fondo perduto, le imprese possono sfruttare la possibilità di vendere l’energia prodotta senza vincoli di autoconsumo, migliorando così la sostenibilità economica dell’investimento. Le risorse messe a disposizione, provenienti dai fondi del PNRR, sono significative e mirano a potenziare la competitività e la resilienza del settore agricolo.

PRESENTAZIONE DELLE DOMANDE

Le domande devono essere presentate conformemente alle direttive del bando, includendo la documentazione tecnica e amministrativa necessaria per la valutazione delle proposte. È essenziale rispettare i criteri di eleggibilità e fornire una pianificazione dettagliata degli interventi proposti, garantendo così una corretta valutazione e un’eventuale assegnazione dei fondi.

Vuoi saperne di più su come richiedere il bando?

Compila il modulo e ti contatteremo

Lascia un commento