Fri-Tur: Contributi e Finanziamenti per il Turismo Sostenibile

Il fondo Fri-Tur, parte del Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza (PNRR), promosso dal Ministero del Turismo, con Abi e Cassa Depositi e Prestiti, mira a migliorare le strutture ricettive e i servizi di ospitalità, concentrando sull’innovazione digitale e la sostenibilità. Gestito da Invitalia, offre contributi diretti e finanziamenti agevolati. Le domande possono essere presentate dal 1° al 31 luglio 2024, con due tipi di incentivi disponibili.

BENEFICIARI

Il fondo si rivolge a imprese turistiche, alberghi, agriturismi, stabilimenti balneari e altri attori del settore. Requisiti includono la regolare costituzione aziendale e la conformità normativa.

INTERVENTI AMMISSIBILI

Gli investimenti devono concentrarsi sulla digitalizzazione, la sostenibilità ambientale e la riqualificazione energetica delle strutture ricettive e dei servizi turistici.

SPESE AMMISSIBILI

Le spese ammissibili includono investimenti tra i 500mila e i 10 milioni di euro per interventi come la riqualificazione energetica, l’eliminazione delle barriere architettoniche e la digitalizzazione.

INTENSITA' DEGLI AIUTI

Il contributo diretto copre fino al 35% delle spese ammissibili, mentre i finanziamenti agevolati, con tasso dello 0,5%, sono offerti da Cassa Depositi e Prestiti in collaborazione con le banche aderenti.

CARATTERISTICHE DEL FINANZIAMENTO AGEVOLATO

I finanziamenti agevolati hanno un tasso dello 0,5% e sono offerti congiuntamente da Cassa Depositi e Prestiti e banche aderenti, con durata fino a 15 anni.

PRESENTAZIONE DELLE DOMANDE

Le domande possono essere presentate dal 1° al 31 luglio 2024 tramite il sito di Invitalia. Gli investimenti devono essere completati entro il 31 dicembre 2025.

Vuoi saperne di più su come richiedere il bando?

Compila il modulo e ti contatteremo